RFI

Acronimo di “Remote File Inclusion”, è un attacco che prende di mira quelle vulnerabilità che, nelle applicazioni Web, fanno riferimento in modo dinamico a script esterni.

In tale modo il cyber-criminale è in grado di effettuare l’upload di malware e virus sfruttando un URL remoto.

Conseguenze di tali tipologie di attacco possono includere il furto e la divulgazione di dati personali nonché la compromissione dell’intero sistema informatico.

« Torna all'indice

Carrello
Torna su