WhatsApp

WhatsApp è un’applicazione di messaggistica istantanea che permette di scambiarsi messaggi, chiamate e videochiamate attraverso Internet.

È stata fondata nel 2009 da Jan Koum e Brian Acton e inizialmente è diventata popolare grazie alla sua semplicità d’uso e alla possibilità di inviare messaggi attraverso internet invece che via SMS, superando così i limiti degli SMS (di lunghezza e contenuto), in modo gratuito, anche a livello di comunicazioni internazionali.

WhatsApp è diventata estremamente popolare in tutto il mondo ed è stata acquisita da Facebook, Inc. nel 2014.

E’ disponibile per una varietà di sistemi operativi, tra cui iOS, Android e Windows, ed è utilizzata per comunicare con amici, familiari e colleghi.

Offre anche funzionalità di crittografia end-to-end per garantire la sicurezza delle comunicazioni tra gli utenti.

WhatsApp ha molte caratteristiche utili che hanno contribuito al suo successo:

  1. Messaggistica istantanea: anzitutto permette agli utenti di inviare messaggi istantanei a contatti, gruppi e liste. Questi messaggi possono contenere testo, emoticon, link e altri contenuti multimediali.
  2. Conferme di lettura: utilizza un sistema automatico che, salvo particolari impostazioni, indica se e quando un messaggio sia stato ricevuto e letto.
  3. Chiamate vocali e videochiamate: gli utenti possono effettuare chiamate vocali e videochiamate, consentendo comunicazioni vocali e video in tempo reale con altri utenti anche dall’altra parte del mondo a costo zero.
  4. Condivisione multimediale: permette condividere foto, video, registrazioni vocali, documenti, contatti e la posizione geografica con i contatti. È molto comune condividere immagini e video tramite WhatsApp.
  5. Stato: gli utenti possono condividere “stati” temporanei, simili alle storie di altre piattaforme di social media. Questi stati possono contenere foto, video e testo e scompaiono dopo un certo periodo di tempo.
  6. Chiamate vocali e video di gruppo: WhatsApp consente chiamate vocali e video di gruppo, permettendo agli utenti di comunicare con più persone contemporaneamente.
  7. Crittografia end-to-end: implementa la crittografia end-to-end per proteggere la privacy delle conversazioni. Questo significa che solo il mittente e il destinatario possono leggere i messaggi.
  8. Messaggi vocali: gli utenti possono registrare e inviare messaggi vocali direttamente dall’app.
  9. Archivio delle chat: le chat possono essere archiviate per mantenerle pulite e organizzate. È possibile anche eseguire il backup delle chat su Google Drive o iCloud.
  10. Ricerca avanzata: offre una funzione di ricerca avanzata per trovare facilmente messaggi, contatti e media specifici all’interno delle chat.
  11. WhatsApp Web: gli utenti possono utilizzare WhatsApp su un computer attraverso il sito web ufficiale o l’App WhatsApp Web, sincronizzando le chat tra il telefono e il computer.
  12. Privacy e impostazioni personalizzabili: si possono personalizzare le impostazioni di privacy per determinare chi può vedere il proprio stato, la propria foto del profilo e quando sono online. È possibile anche bloccare o segnalare utenti indesiderati.
  13. Chats temporanee: consente di impostare la scadenza dei messaggi in una chat, in modo che scompaiano automaticamente dopo un certo periodo di tempo.
  14. Etichette e organizzazione delle chat: gli utenti possono aggiungere etichette alle chat per organizzare e trovare facilmente le conversazioni.
  15. Canali: da poco sono stati aggiunti anche dei canali tematici a cui è possibile iscriversi.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche di WhatsApp.

L’applicazione è in continua evoluzione, e nuove funzionalità vengono regolarmente introdotte per migliorare l’esperienza degli utenti.

Ad oggi, rappresenta il servizio di messaggistica più usato al mondo, con ben 1,6 miliardi di utenti distribuiti in 180 paesi sui 193 complessivi.

A WhatsApp ho dedicato un articolo nel mio BLOG dal titolo: Whatsapp, Telegram e Signal: quanto sono sicuri?

Torna in alto